Swiss Stem Cell Bank, la biobanca svizzera SSCB

Swiss Stem Cell Bank, la biobanca svizzera SSCB

250
SHARE
Swiss Stem Cell Bank

La scelta della conservazione del cordone ombelicale è un argomento sempre più attuale nonchè molto importante: data la rilevanza che la ricerca medica sta dando ormai da anni alle terapie basate sulle staminali, farne un buon uso è fondamentale.

Swiss Stem Cell Bank

Come ormai è ben risaputo la scelta che si offre alle mamme è tra la conservazione per uso personale, che avviene presso bio banche con sede all’estero, oppure la conservazioneSSCB: Swiss Steam Cell Bank. per un uso pubblico. Nel caso in cui scegliate la prima opzione è bene conoscere quali sono le biobanche che offrono tale servizio e proprio per questo in queste righe vi parliamo della SSCB: Swiss Steam Cell Bank. La SSCB è una banca svizzera che nasce nel 2005 all’interno del Cardiocentro Ticino di Lugano, un ospedale di alta specializzazione e fortemente impegnato nella ricerca. Questa biobanca svizzera è specializzata nella conservazione delle cellule staminali contenute nel cordone ombelicale al momento della nascita, lo scopo di questa raccolta è il futuro riutilizzo di cura del neonato nello sfortunato caso in cui si dovesse presentare qualche malattia. La SSCB ai suoi clienti offre le seguenti garanzie e servizi:

  • Accreditamento FACT-Netcord: questo accredito garantisce che il campione di staminali conservato presso la SSCB è considerato siciuro ed utilizzabile;
  • La SSCB è costantemente sorvegliata ed ispezionata dalla Swissmedic, l’ente federale svizzero preposto alla sorveglianza in ambito sanitario;
  • Dieci anni di esperienza alle spalle;
  • La SSCB non opera tramite intermediari per cui tutte le attività di processo e stoccaggio avvengono in laboratori e strutture di proprietà siti in Svizzera, a differenza di molte banche del cordone che sono in sostanza società commerciali che si appoggianoa laboratori terzi;
  • Il servizio offerto dalla SSCB è chiaro e trasparente ed al termine del processo di conservazione rilascia un certificato che riporta i dati del campione trattato;
  • Offre un servizio di consulenza gratuito;
  • Ultimo ma non di certo meno importante, il call center della SSCB parla anche la lingua italiana e sarà disponibile a fornire qualsiasi informazione.

Per quanto riguarda i costi del servizio nel caso in cui si decida di rivolgersi alla banca svizzera, essa si differenzia in caso di parto singolo o di parto gemellare, i prezzi sono rispettivamente di 2500 euro e di 3300 euro e comprenderanno: supporto tecnico, spedizione del kit di raccolta e manuale d’uso, recupero del kit con il campione cordonale, analisi sierologica e microbiologica del campione, trattamento e separazione del staminali, crioconservazione per la durata di 20 anni e rilascio dei certificati di avvenuta conservazione.