Conservazione del cordone ombelicale, i costi

Conservazione del cordone ombelicale, i costi

331
SHARE
sangue-cordonale baby

Quello della conservazione del cordone ombelicale del proprio figlio è un argomento che negli ultimi anni tocca molto da vicino i futuri genitori. La scienza ha fatto progressi, e grazie alle cellule staminali contenute nel sangue del cordone, è possibile curare numerose malattie e disfunzioni, altrimenti prima non trattabili.

Affidarsi a strutture adeguate

Le possibilità di cui dispongono i futuri genitori sono essenzialmente due: donare gratuitamente il cordone del futuro nascituro ad una banca pubblica, mettendolo dunque a disposizione di chiunque ne abbia bisogno, oppure affidarsi ad una banca privata, conservando le cellule del proprio, per l’appunto, privatamente. Affidandosi ad una biobanca privata, naturalmente, vi sono dei costi, piuttosto elevati, che non tutte le famiglie possono permettersi di sostenere. Alcune decidono di fare uno sforzo finanziario pur di disporre, in caso di necessità, di ‘cellule miracolose’, capaci di curare numerose patologie, e che grazie all’avanzamento costante degli studi potranno risultare sempre più importanti per salvare vite umane.

Una cosa è certa, mai scegliere una banca privata piuttosto che un’altra sulla base dei costi. Risparmiare è sicuramente importante, ma in una pratica tanto importante come quella della conservazione delle cellule staminali è importante valutare, in primis, la qualità e le certificazioni delle differenti strutture. Ma vediamo nello specifico a quanto ammonta il costo medio di una biobanca certificata, e che tipo di servizi sono inclusi nel ‘pacchetto’.

Costo medio e servizi

La cifra media per la conservazione del cordone ombelicale si aggira sui 2500-3000 euro, che vanno ad aumentare se si tratta di parto gemellare fino a 5000 euro. Per venire incontro alle famiglie meno abbienti, molte strutture permettono anche un pagamento dilazionato in più rate, con la consegna di un acconto iniziale, però, di non meno di 1000 euro.

Il costo totale prevede tutta una serie di servizi, che andiamo ora ad elencarvi:

  • Informazioni e supporto garantiti 24 ore su 24
  • Spedizione del kit di raccolta con tutte le istruzioni d’uso
  • Recupero del kit con conseguente trasporto presso il laboratorio afferente la struttura
  • Analisi microbiologiche sui campioni di sangue
  • Trattamento e conseguente separazione delle cellule staminali
  • Conservazione in azoto liquido per un periodo di 20-25 anni, a seconda delle disposizioni della banca
  • Rilascio di un certificato attestante l’avvenuta conservazione delle cellule

Un servizio completo ed efficace, il cui costo è ampiamente giustificato se la struttura è seria, competente, ed in grado di fornire un servizio da veri professionisti del settore.